Quanto guadagna una Escort di Lusso in Italia?

Si proprio questo vogliamo svelarvi, cioè quanto guadagna una Escort di alto livello detta anche TOP Class Escort in Italia?

Le cifre sono spaventose alcune Escort di altissimo livello riescono a guadagnare in un solo anno fino a 500.000€! Si avete capito bene mezzo milione di Euro, ma tutto questo dipende da molti fattori, infatti non tutte le escort arrivano a cifre del genere, la bellezza, la classe, l’eleganza e la cultura contano tantissimo, se la ragazza ci sa fare ed è davvero una Top in tutti i sensi allora ha molte più possibilità.

Che differenza c’è tra una normale Escort e una Escort Top Class di Lusso?

Prima di tutto per essere una Top Class si deve lavorare molto su se stessi, una Escort Top impiega la maggior parte del suo tempo ad acquisire conoscenze e informazioni utili grazie alle quali può migliorare ed evolvere il suo lato spirituale, mentale e fisico. Una Top Class Escort è estremamente consapevole della propria incantevole bellezza che la rende differente dalla media, ma una Top Class non si ferma a l’apparenza, la cultura è una l’altra importantissima caratteristica, oltre al saper parlare più lingue, ad vere conoscenze generiche come di arte, di storia, di politica, di sociale, di viaggi,  tutto questo fa si che possa affrontare qualsiasi esperienza formale o informale, quindi essere elegante e culturalmente pronta anche per convegni e cene professionali di altissimo livello.

Una Donna completa, elegante, giovanile, simpatica, acculturata e incantevolmente bella, questo rende una Escort Top Class differente da una generica Escort.

Come si contatta una Escort di altissimo livello

Le Escort “generiche” anch’esse intendiamoci molto belle possono essere contattate su siti web di settore che promuovono spazi pubblicizzati acquisiti dalle ragazze, corredati con fotografie, descrizione della ragazza e naturalmente i contatti come un email o un numero di cellulare, i siti web più sicuri per contattare una Escort sono:

Solo per citare i più seri e professionali.

Mentre a differenza delle Escort “Generiche”, le Escort Top Class si possono contattare sempre su siti web che vendono spazi pubblicitari ma in questo caso sono siti web settoriali, molto più curati ed eleganti dove potete trovare annunci esclusivamente di Escort di altissimo livello, la differenza importante è che non è possibile fare un incontro Last minute, ma preferiscono essere contattate e prenotate almeno 2 o 3 giorni prima, inoltre è difficile che ci sia un numero di cellulare perché preferiscono ricevere il primo contatto attraverso un email.

I siti web più sicuri per contattare una Escort di Lusso Top Class:

Oltre ai siti web esistono anche agenzie che permettono ai clienti di prenotare una accompagnatrice o una hostess telefonicamente.

I siti web più sicuri per contattare una Hostess Top Class:

Ritornando alla nostra curiosità sulle cifre che riescono a guadagnare abbiamo riscoperto un intervista fatta ad una Escort Top Class e la riportiamo senza modifiche citando anche la fonte del testo:

” L’intervista è stata fatta nel corso della trasmissione ECG che viene mandata in onda sulla radio del polo universitario. […]

Marina inizia la sua carriera lavorativa come cameriera in un locale ma l’insistenza del proprietario volta ad un diretto contatto sessuale le fa decidere di licenziarsi e iniziare la ricerca di un nuovo lavoro, “mettiti con me” le diceva, “ti darò tantissimi soldi”. […]

Oggi marina studia ancora e fra solo un’anno prenderà la laurea, tutto va a gonfie vele, continua a lavorare come escort e non ha nessuna intenzione di smettere, almeno per ora, questo perché, detto proprio da lei, in questo ultimo anno ha guadagnato oltre 200.000 euro.”

Fonte: https://www.escortforyou.it/marina-una-escort-da-200-000-euro-lanno/

 

 

Il Coronavirus e lo Smart Working

In Italia lo Smart Working fino al 21 febbraio non era molto praticato dalle aziende. Ma purtroppo l’arrivo del coronavirus nel nostro Paese ci ha portati a uno stato di emergenza e di conseguenza sono state prese diverse misure di sicurezza.

Tra le disposizioni c’è quella di ridurre al minimo gli spostamenti per evitare il più possibile i contagi cercando allo stesso tempo di portare avanti le attività.

È qui che entra in azione lo smart working che in italiano significa “lavoro intelligente”. È una grande opportunità per le aziende e per i lavoratori adottare questo tipo di sistema. Le persone hanno molta più flessibilità e autonomia, possono scegliere dove e quando lavorare e che strumenti utilizzare. Allo stesso tempo aumenta la responsabilità da parte del dipendente che comunque dovrà portare a compimento i lavori assegnati e rispettare le scadenze dettate dal datore di lavoro.

Infojobs, la piattaforma per la ricerca del lavoro online, a marzo 2020 ha avviato una ricerca che interessa lo smart working. Ha analizzato 189 aziende e 1.149 candidati.

Dal loro studio è risultato che il 72% delle aziende sono state in grado di organizzarsi velocemente nel disporre i mezzi e gli strumenti ai loro dipendenti in modo tale da proseguire a lavorare da casa.
Il dato più interessante è che il 56% delle aziende non aveva ancora messo in atto lo smart working.
Sul 64,5% delle aziende, il 39% dichiara che la produttività è rimasta pressoché costante e il 25,5% ne ha un po risentito del cambiamento.

Per quanto riguarda le difficoltà, il 44% delle aziende ha riscontrato problemi di tipo organizzativo, in particolare non hanno i mezzi per procedere con la supervisione e controllo del lavoro dei dipendenti. Il 42% delle aziende ne risente la parte relazionale, il fatto di non potersi confrontare e lavorare in gruppo. Poi c’è il 14% delle aziende che hanno incontrato difficoltà dal punto di vista tecnologico, esattamente non disponevano di strumenti e personale interno specializzato per gestire l’emergenza.

Passiamo ora ai lavoratori. Infojobs, tra quelli analizzati, ha rilevato che il 79% di loro era la prima volta che praticavano lo smart working. Poi c’è il 14,5% che dichiara che sono solo cambiate le disposizioni e infine per il 6,5% dei lavoratori è invece rimasto tutto uguale, non hanno subito cambiamenti.

Poi le indagini hanno proseguito sul piano personale, chiedendo ai lavoratori come si sono trovati a lavorare in questo modo, impiegando lo smart working.
Il 38% si ritiene fortunato a lavorare a casa e di non essere costretto a uscire data l’emergenza
coronavirus.

Il 27% dei lavoratori gradisce il fatto di potere gestire il lavoro online mantenendo lo stesso ritmo. C’è però il 7% che trova difficoltà a gestire il lavoro, principalmente a causa degli impegni famigliari e di conseguenza è meno efficiente. C’è da prendere in considerazione che il 33% dei lavoratori che sono a casa sono donne con figli.

Questi dati ci aiutano a farci un’idea della condizione attuale delle aziende e dei lavoratori in Italia.
Tutto sommato il Paese ha risposto bene a questa emergenza. Nessuno poteva prevedere che da un momento a l’altro sarebbe scoppiata una pandemia e che ci saremmo trovati a vivere in quarantena.
Anche se purtroppo al momento una parte della popolazione italiana si trova senza lavoro da l’altra parte possiamo consolarci del fatto che si continua ancora a produrre. Grazie alla tecnologia di oggi è possibile adottare sistemi come lo smart working che hanno permesso in generale alle aziende di non arrestarsi totalmente.

Inoltre i lavoratori ci hanno guadagnato anche sotto l’aspetto della salute limitando al minimo le uscite per non correre il rischio di essere contagiati dal coronavirus.

Per leggere una guida per su come lavorare da casa e quali sono i lavori da effettuare online clicca qui.

Come fare trading online senza correre rischi

Molti di voi avranno sentito parlare del trading online, delle sue innumerevoli possibilità e della sua comodità in termini di esecuzione. In questo articolo vi forniremo tutte le indicazioni necessarie per poter iniziare in modo corretto e sicuro il trading online.

Volevo iniziare con un breve sunto parlandovi delle origini del trading, per capire meglio di cosa si tratti. Il trading online nacque in Italia nel 1999 quando ci fu il nuovo regolamento CONSOB di “attuazione del testo unico dei mercati finanziari”, grazie a questo regolamento il trading online poté divenire regolamentato e di conseguenza ebbe una grande espansione.

Il trading online grazie alla crescita smisurata di Internet e al potenziamento della rete, divenne velocemente uno strumento utilizzato in larga scala, ad oggi gli utenti del trading in Italia sono più del 50% della popolazione attiva.

Come funziona il trading online

Quando parliamo di trading online parliamo di contrazione sui mercati (CFD, Forex, Indici, Azioni ecc … ) finanziari tramite una piattaforma broker che ci permette di interagire su di essi con molteplici strumenti.

Per iniziare a fare trading online è necessario possedere un PC, una connessione Internet e iscriversi ad un broker Regolamentato.

Iniziamo spiegandovi come scegliere il broker di riferimento, nel web troverete molte pubblicità ingannevoli, da Youtube a Facebook sarete bombardati da annunci non sempre veritieri, dove questi personaggi vi proporranno facili guadagni o investimenti sproporzionati. Bene non cadete in queste truffe molto pericolose, invece dirigetevi verso broker regolamentati e sicuri.

Le caratteristiche del broker sicuro

Un broker per essere sicuro deve avere queste caratteristiche imprescindibili, di seguito ve le elencheremo in modo semplice e sintetico:

Scegliere sempre broker regolamentati

Quando parliamo di broker regolamentati, parliamo di broker che abbiano le certificazioni date dagli enti di tutela finanziaria, andiamo a vedere quali sono le più importanti

  • Consob: Questo istituto viglia sugli investitori sulle società e si occupa di tutelare gli utenti, la sua sede è a Roma;
  • CySEC: La CySEC è un organo indipendente che si occupa di regolamentare i broker europei;
  • FCA: Viglia sulle possibili negligenze dei broker.

Queste tre certificazioni vi tutelano da eventuali truffe finanziarie, a questo punto abbiamo già fatto una grande scrematura.

Altro fattore molto importante nella scelta del broker è l’affidabilità nei depositi e pagamenti, la possibilità di avere molti strumenti per fare le nostre contrattazioni, il tasso dello Spread.

Analizziamo meglio questi punti:

  • Spread e commissioni: Quando trovate un broker che abbia delle commissioni molto esose è meglio che passiate al prossimo, si perché le commissioni incidono molto sui vostri introiti. Alcuni dei broker più famosi non applica alcuna commissione, questo è molto vantaggioso specialmente se si è alle prime armi;
  • Piattaforma semplice: L’intuitività della piattaforma e il semplice utilizzo sono fattori molto importanti per avere una buona riuscita nel trading, inoltre è fondamentale fare attenzione alla sezione formazione di ogni broker. La formazione nel trading online è fondamentale per una buona riuscita;
  • Assistenza tecnica: Ogni broker mette a disposizione del trader l’assistenza tecnica, ci sono broker più attenti alle esigenze dei trader e altri no, scegliete il broker che vi dia maggiore assistenza.

Ora che abbiamo chiarito quali siano gli aspetti fondamentali nella scelta del broker, andiamo brevemente a fare una panoramica sugli strumenti di contrattazione.

Quale trading posso fare?

Ci sono molte tipologie di trading, trading Forex, trading CFD, Trading su azioni, Indici ecc. Per scegliere quale tipologia di trading ci rappresenti al meglio, dobbiamo capire prima su quale mercato vogliamo andarci a posizionare.

Ad esempio se io volessi fare trading sulle materie prime come Oro, Petrolio o Energie rinnovabili il miglior modo di fare trading sarebbe con i prodotti derivati CFD. Fare trading CFD è un ottimo modo di iniziare le proprie contrattazioni, i prodotti CFD si avvalgono della Leva finanziaria e non necessitano di un grande investimento iniziale.

Vi consigliamo di iniziare il trading online iscrivendovi al conto demo della piattaforma scelta, in modo da fare esperienza sui mercati e prendere confidenza con gli strumenti di trading online.

Apprendere il Trading online grazie al Conto demo Gratuito

Vista la continua crescita dell’interesse delle persone verso il Trading online, noi abbiamo pensato di parlarvi del Conto Demo.
In specifico abbiamo deciso di prendere in esame questo conto perché sono in molti purtroppo a lanciarsi nel trading online senza nessuna istruzione e il risultato è che puntualmente perdono tutti i propri soldi investiti.

Per fortuna ci sono altri utenti che invece decidono di aprire il conto demo prima di mettere a rischio i propri risparmi.

A mettere a disposizione gratuitamente gran parte dei loro servizi e strumenti come il conto demo solitamente sono i broker online professionali. Hanno delle intere sezioni dedicate alla formazione dell’utente. Ad esempio si possono trovare video lezioni, webinar, ebook e molto altro ancora.
Tutto questo sta a indicare che il broker ha cura dei propri clienti salvaguardandolo dai rischi del trading online offrendogli tutto il necessario per svolgere il trading in tutta sicurezza.

Attenzione non stiamo dicendo che in tal modo si è totalmente esenti dalle perdite. Il rischio c’è sempre e nel trading online si deve mettere in conto anche la possibilità di perdere. L’importante è imparare a gestire il rischio, prevedendolo e contenendolo. Si deve fare attenzione affinché le perdite non superino i guadagni.
Lo scopo è quello di riuscire a mantenere alti i guadagni e ridurre il più possibile le perdite di denaro.

Come avete visto il conto demo non è l’unico strumento utile per imparare a svolgere il trading online, ma sicuramente è uno dei più importanti.
Per trarre beneficio dal suo utilizzo è bene che lo si faccia nel modo giusto, accettandone anche i limiti. Ad esempio può essere di ostacolo dal punto di vista psicologico, ovvero non mettendo in gioco direttamente i propri soldi non si rafforza totalmente la parte emotiva.

Sicuramente per i trader principianti il demo di trading online è uno strumento fondamentale perché permette di investire in totale sicurezza.
Questo perché si opera su una piattaforma di trading di simulazione, dove si utilizzano soldi virtuali.
Quindi gli investimenti avvengono in tempo reale, è come se si investisse su una vera piattaforma, ma come abbiamo appena detto ci si avvale dei soldi virtuali.

Solitamente viene offerta la possibilità di aprirlo gratuitamente e di poterlo utilizzare per un periodo di tempo illimitato, ciò varia da broker a broker. C’è da aggiungere che per una vostra sicurezza dovete rivolgervi solo a broker online certificati e autorizzati perché solo in questo modo potete essere certi che i vostri dati e i vostri soldi siano protetti.

Inoltre il trader può decidere liberamente quanto mantenere attivo il conto demo. Alcuni broker danno la possibilità di tenere aperti contemporaneamente il conto reale e il conto demo. I trader hanno anche la possibilità di aprire più conti su diversi broker.

Infatti, oltre ad essere perfetto per i trader principianti, è utile anche ai trader professionisti che hanno bisogno di testare nuove piattaforme oppure che vogliono mettere in pratica un’ultima strategia di trading.

Se non esistesse il conto demo molti principianti si troverebbero in serie difficoltà perché ad esempio non avrebbero la possibilità di fare pratica senza correre rischi. Sicuramente andrebbero incontro a gravi perdite dei loro risparmi vista la loro inesperienza. Sarebbero costretti ad aprire direttamente il conto reale ed esercitarsi su quello.

Per fortuna invece ci sono broker professionali che pensano a l’utente offrendogli tutto il necessario per imparare a fare trading online. Le piattaforme di simulazione generalmente sono complete, permettono anche di usufruire di diversi strumenti di analisi tecnica e di analisi fondamentale. Per questo motivo noi vi consigliamo di utilizzare il conto demo dove potete esercitarvi tutto il tempo che vorrete e solo una volta che vi sentirete sicuri potrete passare al conto reale.

Tutti i vantaggi del Social trading di eToro

Il social trading è un nuovo modo di investire nel trading online lanciato in Italia dal famoso broker eToro, permette a chi investe di vedere gli scambi di trader esperti e di copiare le loro operazioni tramite le funzioni di Copy tradingMirror trading. Questa forma di investimento non richiede la conoscenza dei mercati economici, viene infatti considerata dagli esperti del settore “un’alternativa sofisticata e conveniente ai gestori patrimoniali classici”, quindi è perfetta per i principianti senza esperienza.

Il social trading ti permette di analizzare i dati finanziari in modo diverso, osservando cosa fanno altri investitori, confrontando e copiando le loro strategie o tecniche di trading. Prima dell’avvento del social trading un investitore basava le sue decisioni sui risultati appresi da l’analisi fondamentale o tecnica. Invece investendo tramite il social trading, gli investitori possono rafforzare le proprie decisioni copiando le operazioni di trader esperti.

Il social trading permette agli investitori di fare trading con l’aiuto di trader molto più esperti e alcuni affermano che viene ridotto il tempo con cui un trader apprende il funzionamento del trading online per passare da principiante a trader esperto. Gli investitori possono comunicare con altri investitori, possono vedere le loro operazioni e quindi rispecchiare i loro scambi e comprendere come gli esperti hanno utilizzato quella precisa strategia di trading. Con il copy trading, gli investitori imparano quali strategie funzionano e non. Molte piattaforme offrono oltre a seguire e copiare singole operazioni, offrono la possibilità di copiare interi portafogli di investimento di un trader esperto.

I vantaggi del Copy trading rispetto al trading manuale

Il social trading ha rivoluzionato in questi anni il trading online, consentendo ai trader di comunicare e lavorare insieme. La piattaforma per eccellenza di social trading è il broker eToro, e la sua popolarità di  è senza dubbio rafforzata dai numerosi vantaggi offerti da questo modello di trading.

Qui vi elenchiamo i vantaggi principali del social o copy trading:

  • Le piattaforme di social trading permettono ai trader un apprendimento rapido: Per accedere ai mercati economici, e operare nel trading online nel migliori dei modi, si devono  studiare tendenze, grafici e movimenti nel mercato. Fare tutto questo, da solo, può richiedere molto tempo, e concentrazione. Il social trading non ti fa perdere tempo, e non ti fa stressare. Il social trading ti permette di imparare da trader esperti e di successo studiando ciò che funziona per loro. Puoi optare di implementare approcci o strategie di trading simili a quelli dei trader esperti o usare le conoscenze che si sono acquisite per mettere a punto le tue strategie.
  • Puoi guadagnare mentre apprendi: Le piattaforme di social trading permettono ai trader principianti, di apprendere e allo stesso tempo avere un profitto. Una volta che sei riuscito a scegliere il trader da quale copiare le operazioni, puoi iniziare il tuo percorso e avere i tuoi profitti mentre apprendi.
  • Spazio per condividere e lavorare insieme: Un altro importante vantaggio delle piattaforme di social trading, permettono di comunicare con altri trader professionisti. Questo permette ai trader principianti di condividere idee e strategie e molto altro con trader professionisti.
  • Eliminare il pregiudizio personale: Negoziando come parte di un gruppo, sei in grado di ampliare la tua prospettiva con il contributo di altre persone. Questo rende anche un modo migliore e più efficiente di tenere sotto controllo le tue emozioni. Le opinioni di altre persone potrebbero trattenerti dalla pressione del pulsante antipanico che potrebbe rivelarsi piuttosto costoso.
  • Contribuire a migliorare le capacità di gestione dei rischi: Le piattaforme di social ti aiutano a migliorare la capacità di gestire i rischi durante il trading. Copiando e guardando i trader con maggiore esperienza, comprenderai al meglio quale strategie funzionano e quali  non funzionano. La conoscenza appresa può essere usata per diminuire il rischio quando si opera nel trading online.
  • Il social trading ha reso il trading interattivo a beneficio dei trader, a differenza del trading classico.

Questi sono alcuni dei vantaggi che il social trading offre ai trader, ma ce ne sono molti altri. Questi pochi vantaggi che ti abbiamo appena descritto ti possono dare un’idea di ciò che l’utilizzo del social trading può offrirti.

Come guadagnare con il trading online

Una domanda che si fanno molte persone che sono venute a conoscenza del trading online, è la seguente: Come poter guadagnare con questa attività? In questo articolo vi spiegheremo come si possa fare e le strategie vincenti.
Partiamo spiegandovi cosa si il trading online e la sua espansione, le origini e come scegliere la piattaforma broker.

Le origini del trading online

Il trading nacque a fine anni 90′ vedendo una veloce divulgazione anche grazie all’espansione della rete Internet, da quel momento ci fu un incremento delle piattaforme di broker e degli utenti in tutto il mondo. Grazie al trading online tutti dal 2000 in poi poterono investire e contrattare su Azioni, Materie Prime e molto altro, senza dover avere un budget importante. Tutte queste operazioni potevano e posso essere fatte tramite l’utilizzo dei CFD, ovvero dei contratti per differenza.
Quando si inizia a fare trading online i sogni ricorrenti dei trader è di diventare ricchi in poco tempo, questo non è molto veritiero, perché per fare un buon trading e vedere i frutti del proprio lavoro ci vuole molta esperienza e applicazione. Infatti prima di tutto un bravo trader ha bisogno di formarsi al livello tecnico, studiando le basi del Money Management e analisi tecnica e fondamentale.

Segui il link Le migliori guide al trading online

Come diventare un  trader di successo

Per iniziare la carriera di trader bisogna iscriversi in una piattaforma di un broker, ma state attenti alle truffe. Molti siti promettono facili guadagni in breve termine, questi siti di solito sono delle truffe. Per avere la certezza di essere tutelati e sicuri è opportuno prendere in considerazione solo le piattaforme regolamentate dalle certificazioni che tutelano gli investitori.
Per iniziare a fare trading online, una volta che ci si è iscritti al broker di riferimento è consigliato fare delle prove tramite il conto demo, un conto prova dove non c’è bisogno di caricare alcun deposito.
Ora che abbiamo in grandi linee spiegato come iniziare con il trading online, vogliamo entrare più nello specifico, parlandovi delle motivazioni. Facendo una ricerca su Internet potremo andare a leggere le storie dei trader di successo, quei personaggi a cui il trading online ha dato grandissime soddisfazioni. Sicuramente i trader di successo di cui vi stiamo parlando, sono persone ampliamene preparate nella materie, investitori che hanno preso il trading online come un lavoro vero e proprio, dedicandovi tempo e fatica. Si considera un trader di successo una persona che con il trading online abbia accumulato un capitale superiore ai 4 milioni di euro, sicuramente questi trader non sono molti. Forse non tutti noi possiamo raggiungere tali livelli, ma possiamo comunque guadagnare delle cifre che ci permettano di migliorare le nostre finanze.

Leggi come investire in azioni Juventus 

Le regole per guadagnare con il trading online

La regola principale per diventare dei trader di successo e guadagnare con il trading online è la disciplina, questo perché per avere dei buoni introiti e risultati è sostanziale vedere il trading online come un lavoro, non come un hobby. Un’altro fattore molto importante, che può determinare la scalata al successo è la parte psicologica. La psicologia nel trading online è molto importante , un bravo trader non si farà mai influenzare dalle sue emozioni, anzi sarà capace di tenerle sotto controllo. Molte volte le emozioni possono compromettere il lavoro che il trader sta facendo, portandolo a commettere operazioni sbagliate. Altra regola molto importante per i trader è darsi dei limiti, porsi dei risultati, in modo da avere sempre sotto controllo il lavoro svolto.

Fare trading è un’esperienza molto avvincente, se fatta con criterio e lungimiranza, si può partire anche con 10 o 20 euro, l’importante è che ci sia umiltà di imparare e perseveranza.

Il Trading Online è aperto a tutti?

Il trading online è un’attività finanziaria pratica e aperta a tutti

È cominciato a diventare sempre più popolare grazie alla sua accessibilità, ovvero oggi per investire nei mercati finanziari basta avere un device con una buona connessione internet e una piccola somma da investire.

Non dovete però cadere nell’errore di credere che sia facile visto che tutti oggi possono investire online. È vero che ci sono molto piattaforme di trading che sono pensante per essere utilizzate da trader principianti, ma ciò non esclude il rischio di poter perdere tutti i propri soldi al primo investimento.

Quello che consigliamo di fare è di imparare i concetti fondamentali del trading online, apprendere la terminologia tecnica e soprattutto conoscere e saper applicare le strategie di trading. Dopodiché si potrà iniziare a effettuare gli investimenti.

Si può sempre cominciare con il Conto Demo, ovvero il conto di simulazione dove per gli investimenti si utilizzano soldi virtuali messi a disposizione dal broker online.
Questo tipo di account è aperto a tutti, naturalmente ci si possono iscrivere sia i trader principianti che hanno bisogno di fare pratica che i trader professionisti che possono utilizzarlo ad esempio per provare le nuove piattaforme o nuove strategie di trading.

Il trading online è un’attività finanziaria che comporta degli alti rischi, quindi è bene, prima di effettuare ogni tipo di investimento, essere preparati. In questo modo si riduce al minimo il rischio di perdite, ma attenzione non si può annullare del tutto. È normale che in ogni operazione che farete sia presente il rischio di perdita, l’importante è saperlo gestire.

I trader esperti sanno che uno dei vantaggi di fare trading online (Leggi la guida su come fare trading online di www.millionaireweb.it) sta nella possibilità di investire in tempo reale. Inoltre è possibile farlo in maniera completamente autonoma, non è più necessario fare ad esempio lunghe procedure burocratiche presso le banche.

Un altro aspetto importante nel riuscire al meglio nel trading online è quello di affidarsi alle migliori piattaforme di trading.
Voi dovete assolutamente scegliere broker online seri, che sono quelli che possiedono certificati e che quindi sono regolamentati. Questi mettono appunto a disposizione le migliori piattaforme di trading che danno la possibilità di effettuare operazioni in tempo reale.
Oltre a ciò forniscono una serie di notizie che riguardano la Borsa, notizie che potete trovare ad esempio nei calendari economici.

Le piattaforme di trading permettono di inserire gli ordini nei diversi mercati finanziari e borse internazionali è poi il broker che fa da intermediario.

Una delle fortune di investire oggi sta nell’opportunità di poter scegliere tra differenti piattaforme di trading. Ci sono quelle pensate principalmente per i trader principianti e che quindi sono molto facili da utilizzare.Poi ci sono piattaforme più o meno professionali, che hanno al loro interno più strumenti e servizi a disposizione dei trader.

Ad esempio possono scegliere in base al proprio livello di conoscenza e anche al tipo di trading che si vuole fare. Infine ci sono le piattaforme di alto livello dove a investire sono solo i trader professionisti che hanno la possibilità di versare grandi somme e di conseguenza possono permettersi di affrontare rischi molto grandi con lo scopo di ottenere ottimi profitti.

Perciò dal momento che vi troverete a dover decidere su quale broker effettuare i vostri investimenti, ricordatevi di fare attenzione alle certificazioni e ai diversi strumenti e servizi che propone.

Tutte queste notizie le trovate direttamente sul sito ufficiale del broker e se nel caso ancora non siete conviti potete andare ad esempio a leggere le opinioni di chi è stato o è ancora loro cliente. Voi principalmente dovete vedere quello che al momento soddisfa di più le vostre esigenze, poi in un secondo momento avrete sempre la possibilità di cambiare.

Cosa sono le famosissime Criptovalute?

Le criptovalute sono valute digitali, alimentate dalla tecnologia blockchain. Le criptovalute non hanno un equivalente fisico reale, nessuna moneta fisica rappresenta il valore di criptovalute. Le criptovalute sono puramente digitali.
Bitcoin è la prima criptovaluta ad essere creata, ma ce ne sono molte altre come Litecoin ed Ethereum che sono fatti per rivaleggiare o essere usati nei mercati correnti.

Quante Criptovalute esistono?

Ce ne sono centinaia e sono state create dal debutto del bitcoin nel 2009. Alcune di queste sono state scorporate dalla blockchain di bitcoin come Bitcoin Cash e Bitcoin gold. Altre criptovalute utilizzano la stessa tecnologia di bitcoin e litecoin, e invece molti altre cripto sono basate su Ethereum o usano il proprio linguaggio di programmazione. Come la valuta legale, alcune cripto hanno più valore e pratiche di altre hanno un uso limitato. Chiunque può creare una criptovaluta, la maggior parte di loro rimarranno di nicchia mentre solo alcune popolari criptovalute raggiungeranno l’adozione di massa attraverso l’estrazione o gli investimenti e diventeranno mainstream.

Quale è la criptovaluta più popolare?

La criptovaluta più popolare, e di grande valore e usabilità direi sia proprio il Bitcoin. La popolarità di questa criptovaluta è che è la prima criptovaluta sul mercato,tutti noi abbiamo sentito parlare del Bitcoin. Molti negozi online e offline accettano pagamenti bitcoin, possiamo anche utilizzare ATM Bitcoin che possiamo trovare nelle principali città mondiali. I rivali del bitcoin sono il Litecoin, Ethereum, Monero e Dash.

Come funzionano le Criptovalute?

Le criptovalute usano tecnologia che viene denominata blockchain, che è semplicemente un database che contiene un record di tutte le transazione che hanno avuto luogo su di esso. La blockchain è decentralizzata, cioè non è ospitata in un particolare posizione e quindi non è possibile hackerare.
Ogni transazione viene controllata più volte prima di essere approvata e pubblicata sulla blockchain pubblica. Questo è uno dei principali motivi per cui Bitcoin e le criptovalute sono diventate molto utilizzate. I crittografi sono assegnati agli indirizzi di portafoglio sui loro rispettivi blockchain. Gli indirizzi di portafoglio sono indicati con una serie di lettere e numeri univoci e la valuta può essere inviata avanti e indietro tra questi indirizzi. Diciamo che il processo è come se inviamo un’email a un altro indirizzo e-mail. Per utilizzare i portafogli sulla blockchain, usiamo app particolari o dispositivi di portafoglio hardware. I portafogli accedono e visualizzano i contenuti del portafoglio anche se non è presente la valuta.

Ma perchè le criptovalute sono così amate?

La maggior parte delle persone che posseggono Bitcoin o altre criptovalute, sono attratti dalla tecnologia, le transazione sono economiche e molto veloci e hanno un enorme potenziale di investimento. Tutte le criptovalute che esistono sono decentralizzate, questo vuol dire che il loro valore, non è influenzato dallo stato economico di un paese o da eventuali conflitti internazionali. Le criptovalute non sono legate a nessun gruppo politico o specifiche aree geografiche, come le mone legali come l’Euro o Dollaro Statunitense. La decentralizzazione delle criptovalute è il motivo per cui il bitcoin e le altre criptovalute sono diventate così popolari paesi che stanno lottando finanziariamente come il Ghana o addirittura il Venezuela. Le criptovalute sono deflazionisti, cosa vuol dire che sono tutti programmati per avere uno specifico numero di monete create sui loro blockchain. Il numero limitato fa si che il valoro aumenti in modo naturale man mano che più persone iniziano a usare ciascuna criptovaluta e meno diventano disponibili. A differenza delle valute legali in cui i governi possono scegliere di stampare più denaro che può drasticamente ridurne il valore nel tempo.

Dove si possono acquistare o vendere le Criptovalute?

Si ha la possibilità di acquistare o vendere criptovalute in contanti da sportelli automatici ATM o tramite scambi online chiamati exchange. Il modo più semplice è quello di utilizzare un exchange, ce ne sono molti il più utilizzato è Coinbase. Questi tipo di scambi, ti danno anche la possibilità di archiviare le tue criptovalute.

Si può guadagnare online con la propria musica?

Oggi per ascoltare musica non è più indispensabile pagare, basta un click sul vostro computer o accedere ad applicazioni specifiche con un semplice tap sullo schermo del cellulare. Ma allora dobbiamo pensare che il mercato della musica e nello specifico i musicisti siano finiti, in crisi e sul lastrico?

Questo proprio no, è certo però che per vendere il proprio sound è necessario essere al passo coi tempi e conoscere tutte le modalità di promozione dei propri brani musicali. La stessa creatività con cui fai musica va riproposta nello stile adatto a promuovere la tua musica.

Ci sono modalità, che vi indicheremo in questo articolo, con cui fare soldi online con la tua musica. Alcuni funzioneranno più degli altri ma potresti provarli e rimanerne sorpresi. Certo è che, per riuscire a realizzare il proprio sogno, rischi se ne devono correre.

Distribuire la propria musica senza un’etichetta

La distribuzione digitale dei brani musicali ha dato l’occasione ai musicisti e agli artisti di poter distribuire la propria musica anche se non si è un possesso di un’etichetta o casa discografica. Se ci si muove senza un’organizzazione o un team di produzione il problema di finanziare la produzione e dividersi le royalties non sussiste. Far girare la tua musica su Spotify, Apple Music, Google play, ITunes e svariate altre piattaforme ti offre l’occasione di far ascoltare la tua originale musica ai fans in qualunque momento della giornata e soprattutto su qualsiasi piattaforma.

Le royalties non saranno numerose da subito ma questo metodo ti consentirà di acquisire un canale importante con cui promuovere costantemente le tue creazioni musicali e far crescere il tuo fanclub ulteriormente.
Le piattaforme di distribuzione o meglio di streaming, aiutano l’utente alla scelta del brano o autore sconosciuto consigliando sempre nuove proposte musicale che aiutino ad apprezzare i nuovi artisti. Questi utenti potrebbero essere i tuoi potenziali fans, che ti seguiranno ai concerti, compreranno album e gadget e ascolteranno la tua musica in streaming. Tutti gli sforzi fatti per promuovere i tuoi brani musicali non andranno perduti ogni volta che qualcuno si sintonizzerà sulla sua piattaforma per ascoltare la tua musica.

Trova il giusto canale di promozione della tua musica.

Condividi online e con stile la tua musica gratis

Vendere un album non è sufficiente poiché oggi, lo streaming ha profondamente cambiato il modo di vendere musica, questo perché le persone vogliono avere la musica preferita a portata di mano.
Si è costantemente alla ricerca di nuove tendenze musicali e per farsi conoscere è indispensabile vendere o condividere il proprio album con tutti in maniera originale e creativo. Quello che si sta vendendo è un’esperienza, un’emozione e non una cosa.

Fiverr

È uno dei siti in crescita rapida dove i musicisti hanno l’occasione di vendere i loro brani. Si tratta di una comunità online in cui a partire da 5 euro si possono vendere i propri servizi, come brani musicali o professionalità legate alla musica. La comunità di artisti su Fiverr è grande ormai ma non è nemmeno così complicato farsi notare.

Crea un ID su Youtube

Servizio numero uno di streaming Youtube è ottimale per distribuire la propria musica su internet. Super di gran lunga ITunes, Spotify e Tidal. Se la musica che carichi sulla piattaforma viene visualizzate in cambio dovresti ricevere del denaro. Il suo sistema è detto Content ID e monitora perfettamente chi e quando, ha ascoltato la tua musica. Se trova tra le infinite soluzioni musicali, i tuoi brani e sei il proprietario del copyright puoi scegliere di guadagnare dalle visualizzazioni successive con l’inserimento di annunci pubblicitari prima dell’inizio del tuo video musicale. È il tuo agente di booking virtuale.

Il futuro del Bitcoin

Sono passati diversi anni ormai da quando il Bitcoin fece il suo ingresso in Borsa e oggi sono in molti a chiedersi quale sarà il futuro dei Bitcoin.

Stando alle ultime notizie, da quando si è iniziato a parlare della criptovaluta Libra lanciata da Facebook il valore dei Bitcoin ha cominciato decisamente a salire. Anche se è molto diversa dalle classiche criptomonete, quest’ultima ha avuto ripercussioni su di esse.

I Bitcoin nell’ultimo periodo hanno raggiunto e superato gli 11mila dollari e ci sono persino alcuni analisti che in base ai loro studi prevedono che in futuro possano raggiungere quota 100mila dollari.

In generale essendo le criptovalute molto volatili, negli anni il valore dei Bitcoin ha subito sia dei forti ribassi che rialzi. Nel 2017 il loro valore si aggirava attorno ai 20mila dollari, poi nel 2018 ha toccato i 10mila dollari e quest’anno nel 2019 ha recuperato moltissimo.

Ci si aspetta che i Bitcoin continuino a salire, ma molto lentamente. Diciamo che per un po di tempo gli investitori avevano perso un po di fiducia nei confronti di questa criptovaluta.
Inizialmente sono stati in molti a credere nei Bitcoin, infatti gran parte degli investitori decisero di investire su di essi. Poi, come abbiamo detto precedentemente, vista la loro alta volatilità molti hanno cominciato ad avere dei dubbi. Con tutto ciò i Bitcoin hanno sempre continuato a tenere testa a molte altre criptovalute.

Negli investimenti, come ben si sa, la volatilità può avere sia un effetto positivo che negativo. Dipende tutto dalla previsione del trader e quindi da come decide di investire, ovvero se comprare oppure vendere.

Noi sottolineiamo il fatto che dall’annuncio di Libra gli investitori hanno cominciato nuovamente ad avere fiducia nelle criptomonete.

È stato dichiarato dall’analista, che fa parte del gruppo commerciale ThinkMarkets, Naeem Aslam che il prezzo dei Bitcoin ha ripreso fortemente a salire grazie al rinnovato interesse che le persone hanno cominciato ad avere nei confronti sia delle criptovalue che per la tecnologia di cui sono caratterizzate.

Vista la popolarità delle criptovalutate, molte istituzioni hanno cominciato a temerle. Ci sono esperti che credono che in futuro le valute digitali potrebbero diventare un problema per i tradizionali istituti bancari che non vedono di buon occhio ad esempio la loro tecnologia e quello che ne consegue.

Staremo a vedere come si evolverà questa situazione. Una cosa è sicura che chi credeva che le criptovalute non avrebbero avuto un seguito si sbagliava di grosso. Inizialmente sono stati in pochi a credere a questo nuovo tipo di moneta, non tutti sono riusciti a vedere il loro grande potenziale.

Dietro ai Bitcoin e al resto delle criptovalute c’è una tecnologia all’avanguardia che ha rivoluzionato il modo in cui fu concepito il sistema finanziario e non solo.

Diciamo quindi che il futuro dei Bitcoin si prospetta più che positivo. Il vantaggio di investire su di essi consiste nel fatto che si può guadagnare sia se il mercato scende e sia se il mercato sale.
Questo grazie al Trading CFD che permette appunto sia di comprare se si prevede che il prezzo del bitcoin sale (andare Long) e sia di vendere se si prevede che il prezzo del bitcoin scende (andare Short). Inoltre si acquista e si vende il Bitcoin senza possederlo realmente, si investe sul valore dell’asset sottostante. Per finire il Trading CFD essendo un prodotto a leva consente ai trader di investire solo una piccola percentuale dell’intero valore dell’operazione.

Per chi non volesse speculare sui Bitcoin può anche decidere semplicemente di comprarli e depositarli nel proprio portafoglio digitale per poi decidere di venderli quando lo riterrà più giusto oppure potrà anche scambiarle con altre criptovalute o con le tradizionali valute. Questo dipende da voi e dalle vostre necessità.

Troverete molti consigli su comprare o “tradare” attraverso i Bitcoin leggendo l’articolo di Bassilo.it:

https://www.bassilo.it/criptovalute/trading-bitcoin-come-aprire-portafoglio/